Pubblico impiego

Corte Costituzionale, 4 giugno 2024, n. 99

Pubblico impiego – Sede di servizio – Figli minori di anni tre – Trasferimento temporaneo nella Provincia o Regione in cui  ha residenza la famiglia ol’altro genitore esercita la propria attività lavorativa – Diritto – Sussiste – Testo integrale della sentenza   La Corte Costituzionale ha riconosciuto il diritto dei dipendenti pubblici, con figli minori […]

Leggi tutto..

Consiglio di Stato, sez. II, ordinanza 10 maggio 2024, n. 4207

Polizia di Stato – Transito nei ruoli civili della pubblica sicurezza – Per difetto di requisiti attitudinali – Esclusione e mancata previsione – Art. 1, DPR 20 aprile 1982, n. 339 – Questione di legittimità costituzionale – Artt. 1, 3, 4, 27, 35, 36, 51, 76 e 97 Costituzione – Non manifesta infondatezza – Rimessione […]

Leggi tutto..

Consiglio di Stato, sez. I, parere 8 aprile 2024, n. 454

Pubblico impiego – Procedimento disciplinare – Sistema di videosorveglianza –Riprese – Utilizzo – Legittimità – Fattispecie Il principio dell’inutilizzabilità delle prove illegittimamente acquisite nel processo penale (art. 191 c.p.p.) nel quadro delle garanzie del diritto dell’Unione Europea e della giurisprudenza elaborata dalla C.E.D.U., opera nel solo processo penale e non anche nell’ambito del procedimento disciplinare […]

Leggi tutto..

Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, 4 aprile 2024, n. 8956

Pubblico impiego –  Licenziamento disciplinare – Per assenza ingiustificata – Giorno festivo – Art. 55-quater, lett. b), d.lgs. n. 165/2001 – Non computabilità – Fattispecie Premesso che l’art. 55-quater, lett. b), d.lgs. n. 165/2001 esonera da conseguenze l’assenza ingiustificata inferiore a tre giorni, anche non continuativi, nell’arco di un biennio, si configura come ingiustificata l’assenza […]

Leggi tutto..

TAR Toscana, sez. IV, 18 marzo 2024, n. 303

Pubblico impiego – Mobbing – Condizioni e presupposti Il mobbing nel rapporto di impiego pubblico si sostanzia in una condotta del datore di lavoro o del superiore gerarchico, complessa, continuata e protratta nel tempo, tenuta nei confronti del dipendente nell’ambiente di lavoro, che si manifesta con comportamenti intenzionalmente ostili, reiterati e sistematici, esorbitanti od incongrui rispetto all’ordinaria […]

Leggi tutto..

TAR Sicilia, Palermo, sez. IV, 13 marzo 2024, n. 981

Competenza e giurisdizione – Incarichi dirigenziali a tempo pieno e determinato – Art. 110, comma 1, d.lgs. n. 267/2000 – Controversia – Giurisdizione del giudice ordinario – Fattispecie La controversia in materia di selezione per il conferimento di incarichi di natura dirigenziale a tempo pieno e determinato ai sensi dell’art. 110, comma 1°, del t. u. e. […]

Leggi tutto..

TAR Toscana, sez. IV, 12 gennaio 2024, n. 94

Pubblico impiego –  Danno erariale – Incarichi retribuiti non autorizzati dalla P.A. – Recupero delle somme – Criteri e modalità In tema di danno erariale per incarichi retribuiti non conferiti né tanto meno autorizzati preventivamente dalla P.A. ai fini del recupero del quantum, si pone la questione se le relative somme debbano essere considerare “al lordo” […]

Leggi tutto..

Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, ordinanza, 11 gennaio 2024, n. 1178

Pubblico impiego – Responsabilità amministrativa – Giudizio contabile – Proscioglimento del dipendente – Spese legali – Rimborso – Rimessione alle Sezioni Unite Si rimette alle Sezioni Unite della Suprema Corte la questione se il dipendente pubblico, che sia stato prosciolto all’esito di un giudizio contabile, abbia diritto, ai sensi dell’art 3, comma 2-bis, d. l. n. 543/1996 […]

Leggi tutto..

Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, 10 gennaio 2024, n. 1055

Lavoro – Istruzione pubblica – Personale docente e non – Trasferimento di sede – Ricorso – Modalità redazionali In tema di trasferimenti del personale della scuola pubblica, il dipendente (docente e non) nel contestare le decisioni ministeriali ha l’onere di impugnare il provvedimento evidenziando nel ricorso: a) l’inadempimento rispetto a tutti gli obblighi derivanti dalla […]

Leggi tutto..

Consiglio di Stato, sez. VII, 7 dicembre 2023, n. 10627

Pubblico impiego – Posizioni dirigenziali vacanti – Provvisoria reggenza affidata a funzionari – Prolungata prassi – Illegittimità – Affidamento a soggetti esterni – Condizioni e presupposti –  Pretesa risarcitoria – Legittimità Risulta illegittima, costituendo una possibile fonte di pretese risarcitorie, la prolungata prassi della P.A. consistente nel conferire a funzionari gli incarichi dirigenziali relativi  a […]

Leggi tutto..