Consiglio di Stato, sez. V, 20 gennaio 2021, n. 623

Appalto – Gara telematica – Redazione di verbale in forma cartacea – Mera irregolarità formale – Conseguenze

Qualora la gara per l’aggiudicazione dell’appalto si sia svolta in forma telematica (art. 58, d. lgs. n. 50/2016) la redazione cartacea del verbale si configura come una mera irregolarità formale che in quanto tale non inficia la legittimità delle operazioni effettuate dalla commissione nel valutare le imprese concorrenti essendo perfettamente in grado di fornire tutte le informazioni alle quali il verbale è preordinato nell’ottica di una integrale trasparenza nei procedimenti contrattuali pubblici.