Corte di Cassazione penale, sez. III, 1 dicembre 2022, n. 45558

Sequestro preventivo – Finalizzato alla confisca – Crediti di imposta inesistenti – Operatività anche nei confronti del cessionario – Fattispecie in tema di superbonus edilizio del 110%

Il sequestro finalizzato a confiscare crediti di imposta inesistenti operare legittimamente anche nei confronti del cessionario in quanto l’operazione determina un diritto alla detrazione fiscale e non un credito autonomo. Nella fattispecie, il sequestro conservativo veniva disposto nei confronti di Poste italiane che aveva acquistato il credito fiscale costituito da lavori edilizi rientranti nel c.d. “superbonus edilizio del 110%” mai seguiti dal cedente.