Corte di Cassazione, sez. I, ordinanza 17 dicembre 2020, n. 28995

Famiglia – Divorzio – Nuova convivenza more uxorio – Assegno divorzile – Estinzione automatica – Soluzioni alternative – Rimessione alle Sezioni Unite

La prima sezione civile della Corte di Cassazione ha rimesso alle Sezioni Unite la questione se, a seguito dell’instaurazione di una convivenza more uxorio connotata da stabilità e durata provate in giudizio, il diritto all’assegno divorzile erogato al coniuge divorziato si estingua automaticamente o se siano praticabili altre soluzioni alternative come l’accoglimento della richiesta per una sua riduzione supportata da una adeguata motivazione.