Corte di Cassazione, sez. I, 21 maggio 2021, n. 14037

Famiglia – Coniugi – Separazione – Interruzione – Convivenza e riconciliazione – Condizioni e presupposti – Fattispecie

L’aver convissuto per un certo lasso di tempo sotto lo stesso tetto non costituisce prova della interruzione della separazione tra due coniugi, di riconciliazione e di ricostruzione della comunione spirituale e materiale. Nella fattispecie, due coniugi riprendevano a coabitare nella stessa casa per quattro mesi in assenza di rapporti fisici, dormivano in letti separati, mentre il marito continuava a versare all’ex moglie l’assegno mensile di mantenimento e a intrattenere una relazione sentimentale extraconiugale.