Corte di Cassazione, sez. II, 3 giugno 2021, n. 15441

Condominio – Canna fumaria – Rimozione – Condizioni e presupposti – Fattispecie

La canna fumaria costruita sul tetto di un condominio qualificabile come nuova costruzione deve essere rimossa qualora violi le distanze minime previste dall’art. 890 c.c. e dal regolamento edilizio comunale risultando pericolosa per la salute delle persone. Nella fattispecie, la canna fumaria era stata realizzata sul tetto di un condominio a una distanza di circa tre metri dalla finestra di un appartamento violando la distanza minima prevista dal regolamento edilizio comunale che la fissava a metri dieci.